IL TERRITORIO

Mamoiada

Mamoiada è un territorio di natura incontaminata e altamente vocato alla viticoltura.

Le nostre vigne sorgono tra i 500 e i 900 metri s.l.m., dove le forti escursioni termiche tra giorno e notte, insieme ai terreni granitici e leggermente acidi, contribuiscono a creare vini unici.

Tra i 300 ettari di vigneto presenti a Mamoiada, il vitigno più coltivato è il Cannonau, ma si sta valorizzando anche la Granatza, un vitigno autoctono a bacca bianca.

Ogni vigna è lavorata a mano e porta con sé una storia e una personalità uniche. La produzione si concentra principalmente sul Cannonau, caraterizzata con la vinificazione di ogni vigna singolarmente per preservare le peculiarità di ogni vigneto.

Oltre al Cannonau, viene prodotta anche una piccola percentuale di Granatza, un vitigno presente in barbagia che negli ultimi anni Mamoiada sta valorizzando.

I nostri vigneti

LE GHIRADE

Le 'Ghirade' sono porzioni uniche di vigna delimitate da muretti a secco o Capezzagne.

Ciascuna 'Ghirada' rappresenta una storia di viticoltura che si tramanda da generazione a generazione. 

FITTILOGHE

Vigneto di 20 anni situato a 700 s.l.m con esposizione sud-est; produce dei vini da consumo quotidiano caraterizzati da una notevole eleganza e facilità di beva.

GURGURUò

Vigneto di 30 anni a 730 metri s.l.m., con esposizione nord-est. da vita a vini ricchi di complessità ed eleganza dovuti all’altitudine, esposizione e terreni sabbiosi di disfacimento granitico.

ISTEVENE

Istevène, un antico vigneto di 105 anni, è un prezioso tesoro di storia vitivinicola. Il privilegio di lavorare questa terra offre un vino di rara intensità ed eleganza, un autentico testimone del tempo.

Torna su